ARCHIVIO NOTIZIE

Il territorio

Tra il Mare Adriatico e la catena degli Appennini si stendono in lenta degradazione quasi regolare le fertili colline dell’antichissimo Piceno intersecate da numerosi fiumi e torrenti. E su una di queste colline si erige all’altezza di 277 s.l.m. Montottone. Distante km 21,6 da Fermo capoluogo provinciale e km 54,6 dalla città di Ascoli Piceno. Il suo territorio, interamente collinoso, è di forma quadrangolare e si estende dal fiume Tenna all’Indaco ed è intersecato dall’Ete vivo, dal Fosso Rivo e dal Rio. In questo territorio – come ci dicono il Catalani e il Porti – nel Medioevo erano due castelli: l’uno era detto Montemiliano sito sull’odierno colle S. Lorenzo, dominante la zona sud-est di Montottone, l’altro detto Trevignano nella zona nord-ovest. Questi manieri, scomparsi da tempo, avevano il compito di sentinelle avanzate. Sull’alto di una torre stavano le sentinelle per esplorare le campagne e per ricevere e trasmettere i segni telegrafici. Se sorgeva un bisogno, se si doveva convocare il parlamento o correre alle armi o comunicare un ordine ed una notizia, si alzavano bandiere di colore diverso o si disponevano uno o più fuochi in luoghi predisposti e che immediatamente erano scorti da altre vedette.

Coordinate: 43°3’43.38″N 13°35’4.99″E
Altitudine: 277 m s.l.m.
Superficie: 16,43 km2
Abitanti: 1010 (al 31/12/2010)
Densità: 61,96 ab./km2
Comuni confinanti: Belmonte Piceno, Grottazzolina, Monsampietro Morico, Monte Giberto, Monte Rinaldo, Monte Vidon Combatte, Ortezzano
CAP: 63843
Prefisso telefonico: 0734
Codice ISTAT: 044052
Codice Catasto: F697
Nome abitanti: montottonesi
Santi patroni: San Fabiano e San Sebastiano
Giorno festivo: 5 settembre